Finalmente un progetto in cui sono riuscita a unire la mia passione per le cose del passato e l’interesse per la pubblicità. Come ho fatto? Con un semplice collage: forbici, colla e una cornice Ikea!

Nel mio cassetto di cianfrusaglie di carta, custodisco da tempo quotidiani e riviste degli anni passati, pagine ingiallite di Gente, Il Mattino, So tutto, scovate nei mercatini per pochi euro. Ogni tanto mi diverto a sfogliarle osservando ogni dettaglio: il linguaggio, le immagini, le notizie e, soprattutto, la pubblicità (sarà deformazione professionale 😉 ).

copertine giornali anni 50

Alcune delle mie riviste vintage, l’edizione più vecchia è del 1935

Dalle colonne di Oggi, Anna Bella, Grazia, spuntano articoli su gossip e attualità ma anche inserzioni pubblicitarie per saponi, dadi, cucine e, addirittura, creme miracolose per coprire le lentiggini. Resto ogni volta stupita dalle parole usate per ammaliare i consumatori dell’epoca, molto più ingenui di quelli di oggi.

Da tempo cercavo un’idea per utilizzare queste pagine, così ho pensato ad un collage da appendere in bagno, la stanza che sempre più diventa la mia wunderkammer, la camera delle meraviglie dove attacco di tutto. Ho scelto le immagini con lo stesso tema, igiene personale e pulizia, selezionando le inserzioni più colorate per evitare un effetto troppo pesante con i bianchi e neri. Le ho poi incollate in una cornice Ikea di colore rosso per dare un tocco ironico al tutto e questo è il risultato, un progetto facile ed economico. 

collage pubblicità anni 60

Mi piace soffermarmi in bagno e leggere annunci bizzarri, come questo:

Più le ciglia sono lunghe e ricurve, più gli occhi sembrano grandi. Approfittate di questa illusione ottica. MetteteVi oggi stesso del Ricil’s. Sin dal primo giorno, Ricil’s allunga le ciglia ricoprendole di un sottile velo brillante e vellutato. Il vostro sguardo sembrerà più profondo, più conturbante. Per far crescere le vostre ciglia dormendo, applicate ogni sera un po’ di crema curativa Ricil’s“.

Cosa ne pensate? Vi state chiedendo se avete ciglia conturbanti? :)
Adoro rileggere questi piccoli annunci, le parole obsolete, i prodotti un po’ assurdi (c’è anche la fialetta per avere un seno bellissimo come quello di Sophia Loren, con formula “soddisfatti o rimborsati”).

E a proposito di vintage, qualche giorno fa ho messo in cornice anche le stampe che mi ha regalato una mia cara cugina, due copertine di Vogue anni ’50/’60 comprate a Parigi. Anche queste hanno per me un fascino particolare e sono di grande ispirazione, come tutte le immagini del passato. Sono fatta così: proiettata al futuro ma sempre con un legame al passato :) E voi? Vi piace il vintage? Rispondetemi nei commenti.

copertine vogue anni 50

 

 

Rispondi

Autore

Angela

Catapultata dal mondo del marketing a una famiglia gemellare, adora fantasticare su come decorare corners, oggetti e pareti di casa. Una aspirante crafty girl pazza per scatole, ghirlande e piccoli oggetti vintage, con mille e uno idee per la testa.

Argomento

Home decor

Tags

, , , , ,