Cosa sto preparando per la nascita di Alekos? Un benvenuto semplice fatto da me.

Tra quindici giorni più o meno arriverà in famiglia Alekos. Finalmente!(sospiro di sollievo)

Tutto è quasi pronto…almeno lo spero. Le mie liste quasi tutte depennate, le valigie, mia e del piccolo, sono accanto alla porta, perché se vuole uscire prima almeno siamo pronti!

In questi giorni sto ultimando un diy per la clinica. Come sapete molte cliniche mettono qualcosa fuori la porta, altre no. Memore dell’esperienza vissuta con Pepe, il mio primo figlio, ho giocato in anticipo le mie carte.

Ma ora non mi sono fatta prendere alla sprovvista e mi sono organizzata da buona Vergine. Per casa riutilizzerò il fiocco nascita, che feci fare su commissione da una sarta piemontose, trovata dopo le mie estenuanti ricerche sul web. Un fiocco chic in lino con tonalità ecrù e qualche cuore celeste chiarissimo (nella speranza che nella seconda gravidanza quei cuori fossero sostituiti dal rosa, ma questa è un’altra storia).Quindi con questo fiocco ho preso due piccioni con una fava!

Ma in clinica? Ho vagliato varie ipotesi, forse troppe! Fino a quando ho deciso, dopo varie notti su IG, Pinterest di fare qualcosa di estremamente semplice, almeno pensavo!

Non amo le cose confezionate, quelle viste e riviste. Quando nacque Pepe non pensai all’eventualità che mi sarei dovuta organizzare qualcosa pure per la clinica e male feci! La mattina del parto mi fu comprato in fretta e furia in una sanitaria di fortuna, un cuore blu di una nota marca da mettere fuori la stanza dell’ospedale, ecco non volevo ripetere l’esperienza 😉

Quindi Alekos avrà qualcosa di originale, non perfetto e fatto col cuore. Un banner tutto handmade. Niente orsetti, cuori o cicogne che mantengono nomi e fiocchi azzurro, solo un benvenuto d’amore. Così le mie mani pasticcione si sono messe all’opera lentamente

Un semplice pensiero di benvenuto e amore!

Materiale per il Banner Handmade

Banner nascita di Sabrina Tito

IMG_9627

Ispirazioni da Pinterest

2 banner

banner canvas

Prove, su prove. Formati, font, colori, cornici insomma non è semplicissimo,  ho cambiato idea in continuazione riguardo a colori e tante altre cose, l’unica certezza era il font da utilizzare. Una volta decisa la grafica l’ho stampata su canvas, grande ed enorme l’aiuto che mi è stato dato dalla mia amica Simona, la quale mi ha supportato e stampato nel suo negozio di stampe le prove per i banner…Una volta completato ho deciso di rifinirlo con delle nappe che richiamassero i colori del font. Nell’indecisione ne ho fatti due :)

Quando Alekos nascerà e il banner sarà appeso in clinica vi posterò una foto per rendere giustizia al lavoraccio fatto ! :)

 

 

 

Rispondi

Autore

Sabrina

Mamma del piccolo Pepe, appassionata di ogni forma d’arte, dal cinema alla fotografia, dall’arte alla musica al design. Ama circondarsi di cose belle che trova in giro ma soprattutto sul web, dove si sbizzarrisce con ricerche minuziose, scovando accessori e arredi di gusto vintage o swedish, la sua passione.

Argomento

DIY, Home decor, Inspiration, Senza categoria

Tags

, , , , , ,